Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, favoreggiamento immigrazione clandestina: i due fermati davanti al giudice

Agrigento, favoreggiamento immigrazione clandestina: i due fermati davanti al giudice

Si terrà domani (28 maggio) l’ udienza di convalida dell’ arresto, dinnanzi al Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, dei due cittadini tunisini S.A., di 23 anni  e B.S.Y., di 21 anni, accusati di essere scafisti.

Devono rispondere dei reati di favoreggiamento della immigrazione clandestina di 51 immigrati, e tentata estorsione ai danni di altro loro connazionale, che non aveva potuto pagare il costo della traversata.  I due indagati sono difesi dagli avvocati Gerlando Vella (nella foto) e Luigi Ventriglia.

Secondo l’accusa avrebbero perpetrato intemperanze verso altri connazionali, nel periodo in cui stavano trascorrendo la quarantena a bordo della motonave “Moby Zaza”. Le indagini sono coordinate dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, e dal pubblico ministero Gloria Andreoli, titolare del fascicolo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su