Tu sei qui
Home > Politica > Ravanusa, i consiglieri comunali di “Servire Ravanusa” chiedono applicazione delle misure di sostegno all’emergenza economica al COVID-19

Ravanusa, i consiglieri comunali di “Servire Ravanusa” chiedono applicazione delle misure di sostegno all’emergenza economica al COVID-19

Al Signor Sindaco del Comune di Ravanusa

Al Presidente del Consiglio Comunale

All’Assessore ai Servizi Esterni

All’ Assessore Urbanistica e Lavori Pubblici

All’Assessore alla Solidarietà e Mercato Settimanale

Al Segretario Generale

Al Responsabile del settore Affari Finanziari

Al Responsabile del settore Affari Tecnici

Oggetto: Atto di Indirizzo relativo alle superfici di Ampliamento delle superfici del suolo Pubblico e sospensione pagamento TARI in favore delle attività commerciali, quali Misure di sostegno all’emergenza economica al COVID-19

I Sottoscritti Consiglieri Comunali Carlisi Tanina e Sortino Giuseppe , come rappresentanti dei cittadini e in linea con il Regolamento di questo Comune, considerata la grave crisi economica che ha colpito tutto il sistema commerciale e produttivo  derivante dalla diffusione del COVID – 19 costringendo  sia la popolazione e in particolare  tutte le attività produttive a un imprevisto e urgente Lockdown per fronteggiare l’espandersi del contagio con la conseguente chiusura delle attività con grandi disagi e l’impossibilità di produrre reddito.

Considerato che con la lenta ripresa delle attività commerciali non si potrà recuperare il danno subito nei mesi precedenti, pertanto si rendono necessarie iniziative e provvedimenti efficaci e immediati per rilanciare l’economica del nostro Paese.

Ritenuto l’obbligo di attuare tutte le misure   necessarie per arrestare la diffusione del COVID – 19 e la formazione di nuovi focolai, ciò comporterà per tutte le attività commerciali di rivedere la loro organizzazione e la logistica al fine di garantire un adeguato distanziamento sociale come previsto dalle disposizioni vigenti.

Tenuto conto che tutte le attività commerciali e in particolare Ristoranti, Pizzerie, Bar ecc., faranno richiesta di occupazione del suolo pubblico in prossimità della stagione estiva e per le situazioni precedentemente evidenziate.

                                                                                      CHIEDONO

Sotto richiesta dei titolari delle attività, di esentare le aree di suolo pubblico al pagamento della tassa e di ampliare lo stesso fino al doppio della richiesta fatta negli anni precedenti, per permettere di espletare il servizio con le dovute distanze di sicurezza per il contenimento dell’emergenza del COVID – 19.

Estendere in via emergenziale, ove possibile la stessa a tutti gli esercizi commerciali che in passato non hanno usufruito di aree esterne per la vendita dei loro prodotti, rispettando il codice stradale purché non   siano di intralcio sia ai pedoni che ai veicoli in transito, il tutto fino alla prevista chiusura dell’emergenza sanitaria.

La sospensione del pagamento della TARI, nei mesi di inizio emergenza ossia marzo, aprile e maggio, fino alla fine della stessa e non oltre il 31 Ottobre 2020.

Le stesse misure vengano adottate anche per il mercato settimanale e tutti gli ambulanti che non hanno potuto esercitare la propria attività nel periodo di emergenza sanitaria COVID – 19.

 

                                                                                                                              I Consiglieri Comunali

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su