Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento, inchiesta antimafia “Kerkent”: falsa ripartenza del processo

Agrigento, inchiesta antimafia “Kerkent”: falsa ripartenza del processo

 

Il Gup del Tribunale di Palermo, Fabio Pilato, ha deciso per il rinvi dell’udienza del processo scaturito dalla maxi inchiesta antimafia denominata “Kerkent”. Ieri era attesa la requisitoria dei pubblici ministeri della Dda di Palermo, Geri Ferrara e Pierangelo Padova, per due dei ventotto imputati.

La richiesta di rinvio di alcuni difensori, tuttavia, ha fatto decidere il Gip a limitarsi a fissare un calendario di date, a partire dal 18 maggio.
A chiedere la trattazione erano stati il presunto braccio destro del boss Massimino, Liborio Militello, e l’agrigentino Andrea Puntorno.

L’operazione “Kerkent”, condotta in “campo” dal personale della Dia di Agrigento, il 4 marzo dell’anno scorso, ha disarticolato la ricostruita famiglia mafiosa di Agrigento, con a capo il boss Antonio Massimino.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su