Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Palma di Montechiaro, sorpresi a consumare spinelli: due giovani nei guai

Palma di Montechiaro, sorpresi a consumare spinelli: due giovani nei guai

Ai domiciliari invita un amico e insieme si fanno una “canna”. Proprio in quei momenti però sono arrivati gli agenti del Commissariato di Palma di Montechiaro, in servizio di controllo del territorio, che hanno proceduto al controllo del giovane proprietario di casa, in atto sottoposto alla misura coercitiva degli arresti domiciliari.
Tutto quanto l’altro giorno. Il giovane, affacciatosi alla finestra, dopo aver notato la presenza dei poliziotti, provvedeva ad aprire il portone.
Poiché l’abitazione presso la quale risiede il giovane si affaccia in due diverse strade, gli investigatori, dopo aver chiamato in ausilio un’altra pattuglia, hanno deciso di effettuare un controllo accurato.
Gli agenti, entrati in casa, hanno avvertito uno strano “odore” di fumo e, all’interno dell’abitazione su un mobile, hanno rinvenuto uno spinello parzialmente consumato, e da poco spento. Davanti all’evidenza dei fatti, il giovane ha dichiarato di averne fatto uso poco prima.

Nel frattempo, dal balcone dell’appartamento, i poliziotti di un secondo equipaggio hanno notato un individuo, che scavalcando la ringhiera, e trovando un sostegno nel motore di un condizionatore, stava cercando di guadagnarsi la fuga, lanciandosi dal primo piano.
Il soggetto, pluripregiudicato, è stato tempestivamente bloccato, identificato e sottoposto a perquisizione personale, e trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente, della quale dichiarava farne uso personale e di aver consumato poco prima uno spinello con l’amico.
Il giovane sottoposto agli arresti domiciliari è stato denunciato per la violazione delle prescrizioni imposte con l’applicazione della misura degli arresti domiciliari.

Il giovane fuggitivo sanzionato in quanto trovato fuori dalla sua abitazione, senza giustificato motivo in violazione dei decreti del Governo sul contenimento del contagio del Coronavirus. Entrambi venivano segnalati alla Prefettura, quali consumatori di sostanza stupefacente.

 

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su