Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Finanziaria e aiuti emergenza Coronavirus, stop al pagamento del suolo pubblico

Finanziaria e aiuti emergenza Coronavirus, stop al pagamento del suolo pubblico

L’Assemblea regionale siciliana ha già approvato diverse norme della finanziaria.  Sono stati votati articoli importanti di una manovra che stanzia 1,5 miliardi di euro di fondi statali riprogrammati, tenendo conto dell’attuale emergenza sanitaria del Coronavirus.

Importante novità per commercianti e esercenti, soprattutto per quelli impegnati nei settori della ristorazione, e per i titolari di bar e pizzeria. E’ stato deciso uno “Stop” al pagamento del suolo pubblico per l’esenzione per il 2020. I mancati introiti dei Comuni saranno recuperati attraverso un fondo regionale da 300 milioni di euro.

Sul turismo approvato un emendamento che stanzia 2 milioni di euro per le città turistiche non capoluogo, che nel 2019 hanno registrato più di 500 mila presenze.
Ok al fondo da 75 milioni di euro gestito dall’Assessorato Turismo per acquistare pernottamenti da tour operator, agenzie, strutture alberghiere ed extra alberghiere per offrire sconti ai turisti, anche siciliani, che faranno le vacanze nell’Isola

Via libera ad una norma che i mutui agevolati per le ristrutturazioni e bonus facciate. Per i mutui fino a 300 mila euro la Regione pagherà gli interessi:

Aiuti alle aziende con un pacchetto di norme, che vale circa 300 milioni di euro, per aiuti alle imprese e al comparto del turismo. A partire dai prestiti erogati da Irfis, Ircac e Crias per aziende artigiane , partite iva e imprese fino a un massimo di 25 mila euro, con una parte a fondo perduto.

C’è anche un sostegno alla pesca con l’aumento del fondo dei pescatori, che passa da 10 a 30 milioni di euro.

L’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato anche un emendamento che stanzia 1,5 milioni di euro da ripartire fra i comuni di Porto Empedocle, Pozzallo e Lampedusa come contributo per le operazioni di accoglienza in sicurezza delle persone migranti.

E altri 30 milioni di euro per 3 anni per il trasporto aereo per assicurare la continuità territoriale verso Lampedusa e Pantelleria, Comiso e Trapani, mentre 10 milioni sono destinati a sostenere l’attività dei soggetti titolari di attività di servizio pubblico da trasporto non di linea in servizio di piazza, di servizio noleggio con conducente, di noleggio natanti e di trasporti marittimi di passeggeri.

E passato anche l’articolo sulle esenzioni per un anno di tasse e canoni: sospese le tasse sulle concessioni governative, cioè sulle autorizzazioni concesse dalla Regione in materia di pesca, artigianato e attività produttive; sospesi per il 2020 i canoni demaniali.

Infine è stato deciso per un aiuto con un bonus di mille euro a tutti i sanitari, medici, infermieri, operatori e addetti al 118, coinvolti nell’emergenza Coronavirus.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su