Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Naro, scarcerati i due coniugi accusati di avere segregato nipote disabile

Naro, scarcerati i due coniugi accusati di avere segregato nipote disabile

Il disabile maltrattato e incatenato al letto, il Gip del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco, ha rimesso in libertà, i coniugi di Naro, arrestati il 25 ottobre dell’anno scorso, con l’accusa di avere segregato in casa il nipote disabile di 33 anni.
Quando sono giunti i carabinieri hanno trovato il giovane legato al letto con una catena in alluminio stretta alla caviglia.

Accolta la richiesta dei legali difensori dei due indagati, gli avvocati Alba Raguccia e Mauro Tirnetta. Anche se i due, accusati di maltrattamenti e sequestro di persona, tornano liberi per scadenza dei termini di custodia cautelare.
Il giudice ha disposto l’obbligo di dimora a Pavullo del Frignano, in provincia di Modena, dove gli stessi si trovavano ai domiciliari.

Il pubblico ministero Gloria Andreoli, titolare del fascicolo d’inchiesta, li ha iscritti nel registro degli indagati anche con le accuse di peculato, falso e circonvenzione di persone incapaci, perché si sarebbero appropriati di circa 65 mila euro del disabile.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su