Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Giro di spaccio di hashish e marijuana a Licata: dieci persone davanti al giudice

Giro di spaccio di hashish e marijuana a Licata: dieci persone davanti al giudice

Il pubblico ministero Alessandra Russo ha chiesto il rinvio a giudizio di dieci indagati, coinvolti nell’ambito dell’inchiesta antidroga “Capolinea”, su un giro di spaccio a Licata, con un volume d’affari che si aggira intorno al mezzo milione di euro. Si tratta di: Francesco Casà, Rosario Gueli,  Touri Bubbacar, Touray Adama, Diallow Bubbacar, Ebrima Ceesay, Giuseppe Bonfiglio, Angelo Casa, Vincenzo Peruga, e Abdelhak El Hachimi El Idrissi.

L’udienza preliminare è fissata per l’8 giugno, davanti al Gup del Tribunale di Agrigento Luisa Turco. Inchiesta denominata “Capolinea”, poiché i “corrieri” ogni qualvolta andavano a rifornirsi, al ritorno scendevano all’ultima fermata, appunto al capolinea. Sei le misure cautelari eseguite, la mattina del 24 luglio dell’anno scorso, dai carabinieri nei confronti di due gruppi, uno dei quali costituito da “corrieri” extracomunitari, che trasportavano la droga in pullman da Palermo, e l’altro da licatesi, con il compito di smerciarla.

Agli arresti domiciliari, in esecuzione del provvedimento del Gip del Tribunale di Agrigento erano finiti: i licatesi Francesco Casa, e Roberto Gueli, il nigeriano Touri Adama e il senegalese Touri Bubbacar. Uno degli indagati è stato sottoposto all’obbligo di dimora, mentre per il sesto è stato previsto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, per la firma.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su