Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Coronavirus. Agrigento: da un comune all’altro per acquistare carne e acqua, multati di 500 euro

Coronavirus. Agrigento: da un comune all’altro per acquistare carne e acqua, multati di 500 euro

Si sono sposati da un comune all’altro per acquistare carne, acqua e telefonino. Ma non si può fare. Sono diversi i casi, anche curiosi, di cittadini sorpresi fuori dal comune di residenza, senza una valida motivazione. Tutti sono stati multati dalla polizia Stradale di Agrigento, impegnati in controlli per fare rispettare i decreti del Governo, e contenere la diffusione del Coronavirus.

Si tratta di un 40enne di Agrigento trovato a Porto Empedocle; un favarese fermato nei pressi del centro di Agrigento; e di un automobilista di Palma di Montechiaro sorpreso al Villaggio Mosè. A loro carico è scattata una contravvenzione di 500 euro ciascuno. Multati anche, ma di 300 euro ciascuno, due giovani agrigentini trovati in giro per la città dei Templi.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su