Tu sei qui
Home > Attualità > Coronavirus, Canicattì, Misure di aiuto alle famiglie che sono in sofferenza economica e che sono proprietari di cani

Coronavirus, Canicattì, Misure di aiuto alle famiglie che sono in sofferenza economica e che sono proprietari di cani

Continuano le iniziative intraprese dal Comune di Canicattì per alleviare le condizioni di difficoltà in cui versano diverse famiglie a causa della crisi scaturita dall’emergenza epidemiologica da Covid 19. Oltre alla distribuzione di generi alimentari, di prima necessità, di pasti caldi, di buoni spesa, di medicinali ad opera degli operatori del COC sanitario, dal Centro di Prossimità, di un entourage composto da diverse associazioni di volontariato e di esercenti che hanno deciso di prestare il loro aiuto per i più deboli, è stata messa in atto un’altra attività che porterà ulteriore conforto. Si tratta di un intervento rivolto agli amici a quattro zampe che fanno compagnia a queste famiglie a disagio, messo in atto dall’Assessorato all’Ambiente e Prevenzione e Contrasto del randagismo.


“In questi giorni difficili, segnati dalla lotta contro il Coronavirus, il nostro Ente continua ad approntare tutte le misure necessarie per aiutare le fasce più deboli della popolazione,  fornendo loro generi alimentari e prodotti di prima necessità.

In questo contesto, molte famiglie che si sono trovate improvvisamente in gravi difficoltà economiche e che hanno in casa un cane, vivono il problema di poterlo sfamare, di fornirgli il necessario sostentamento.

Tale circostanza determina una grande sofferenza perché, come sa bene chi ama gli animali, il proprio cane è un componente del nucleo familiare, un amico che non ci abbandona mai, che dona incondizionatamente il suo affetto, la sua dedizione.

Versare in una situazione di difficoltà, purtroppo, può determinare anche casi di abbandono, alimentando il triste fenomeno del randagismo.

Per rispondere a tali esigenze – dichiara l’assessore alla Tutela degli animali ed alla Prevenzione e Contrasto del Randagismo, Umberto Palermo – il mio assessorato ha dato disposizione agli uffici comunali di istruire le azioni necessarie affinché i croccantini messi a disposizione della nostra città dalla Fondazione Cappellino grazie all’iniziativa intrapresa dall’On. Michele Catanzaro, cui va il mio plauso per il suo impegno, siano distribuiti alle famiglie che abbiano un cane in casa e che versano in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Coronavirus. Non vi lasciamo soli, uniti ce la faremo.”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su