Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, comitato 2021 chiesta immediata disinfestazione dei luoghi pubblici della città

Canicattì, comitato 2021 chiesta immediata disinfestazione dei luoghi pubblici della città

Questo COMITATO CIVICO 2021 stigmatizza il comportamento dell’Amministrazione Comunale che dimostra totale insensibilità nei confronti del grave problema della pandemia del Coronavirus che si sta diffondendo in tutta Italia.

Questo Comitato  ha chiesto una immediata disinfestazione di tutti i luoghi pubblici della Città, come risposta si è avuto il NULLA , ne il Sindaco ne l’Assessore all’Ambiente Palermo ne l’Assessore alla Protezione Civile Rosa Maria Corbo si sono preoccupati di intervenire fattivamente. Specialmente quest’ultima invece di pensare ad organizzare gli interventi per una eventuale emergenza “ propone di fare una riunione con le associazioni”, in un momento in cui è vietato persino avvicinarsi alla moglie o al marito, l’assessore pensa di fare riunioni, siamo nella totale  FOLLIA  , Assessora Corbo lo faccia per la città si “TOLGA DAI CO…..”.

I Cittadini vorrebbero sapere dove è finita la protezione civile ? chi è il responsabile della protezione civile ? dove è l’unità di crisi ?  cosa sta facendo l’Amministrazione per proteggere i Cittadini ?  dove sono i punti di informazione ? a chi si possono rivolgersi in caso di necessità ?

Ridicola la comunicazione che si può telefonare solo nelle ore di ufficio, la protezione civile dovrebbe essere attiva h24 . Nell’ipotesi che il governo Nazionale deciderà di fare osservare la quarantena a casa : chi rifornirà di viveri gli anziani e gli ammalati ? chi recapiterà le medicine a chi ne ha bisogno? signori amministratori dove “DIAMINE “ SIETE ?

Il Sindaco chiede ora il reparto rianimazione all’Ospedale civico, vorremmo chiedergli dove è stato fino ad oggi ? però non vogliamo fare polemica , allora vada all’ospedale, convochi tutti gli esperti , costituisca un team di pronto intervento; si sinceri su quante persone possono essere soccorsi; quanti posti letto ci sono disponibili; quali altri ospedali possono essere raggiunti, disponga un percorso di emergenza , monitorizzi le ambulanze private; predisponga un piano di soccorso generalizzato.

Forse nessuno lo ha informato che il Sindaco rappresenta   la massima autorità sanitaria locale e in tale ruolo  può adottare tutti i provvedimenti che ritiene necessari per la tutela della salute pubblica. SIG. SINDACO “SI SVEGLI” . Dia conforto ai Cittadini ; dia l’esempio , porti la mascherina anche lei; DIA CONFORTO ALLA COMUNITA’ CINESE ,che loro malgrado si trovano al centro di questo grosso problema.

TUTTA L’AMMINISTRAZIONE E’ “SCAPPATA” “HANNO ABBANDONATO LA NAVE MENTRE VA A PICCO” , TORNATE AI VOSTRI POSTI , VERGOGNATEVI DI LASCIARE UNA CITTA’ IMPAURITA ASPETTANDO CHE IL CORONAVIRUS LA COLPISCA.

In riferimento ai recenti casi di febbre suina registrati a Canicattì il Sindaco avrebbe dovuto emettere  un’ordinanza per un controllo straordinario attraverso il servizio veterinario  invece il NULLA.

QUESTO COMITATO CIVICO 2021 ESPRIME PIENA SOLIDARIETA’ A TUTTI I CITTADINI ED IN PARTICOLARE ALLA COMUNITA’ CINESE A CUI SIAMO PARTICOLARMENTE VICINI.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su