Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Giovane rapinato mentre cammina in via Imera, agrigentino resta in carcere

Giovane rapinato mentre cammina in via Imera, agrigentino resta in carcere

Resta detenuto in carcere Roberto Fragapane, 27 anni di Agrigento, tornato di recente in cella perché ritenuto l’autore, insieme ad un complice di una rapina. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale del Riesame di Palermo, rigettando il ricorso del legale difensore dell’indagato, l’avvocato Davide Casà.
Il Riesame, comunque, ha annullato limitatamente al reato contestato del capo b (l’utilizzo della pistola). Il fatto è accaduto nel mese di gennaio scorso, domenica 12, tra la centralissima via Imera, e il Quadrivio Spinasanta.
Roberto Fragapane, e con lui Giacomo Casà (finito ai domiciliari), 24 anni, anche lui di Agrigento,  – secondo l’accusa – si sono accostati con l’autovettura ad un passante, un giovane immigrato di nazionalità nigeriana, e con la scusa di chiedergli informazioni, l’uomo sul sedile passeggero, prima gli avrebbe puntato contro una pistola, poi sceso dall’abitacolo lo ha afferrato e immobilizzato, sottraendogli il portafoglio, contenente 160 euro, e un telefono cellulare.
Lo scorso mese di febbraio i due sono stati raggiunti dall’ordinanza del gip Provenzano. Gli arresti eseguiti dalla squadra Mobile.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su