Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > COMITATO 2021 “C’ERA UNA VOLTA L’UFFICIO TECNICO- TUTTI CHIEDONO LE IMMEDIATE DIMISSIONI DELL’ASSESSORA ROSA MARIA CORBO”

COMITATO 2021 “C’ERA UNA VOLTA L’UFFICIO TECNICO- TUTTI CHIEDONO LE IMMEDIATE DIMISSIONI DELL’ASSESSORA ROSA MARIA CORBO”

Questo Comitato 2021, in assenza di interlocutori istituzionali, è diventato il punto di riferimento dei
cittadini, in questo momento sta ricevendo numerose segnalazioni relative all’immobilismo dell’Ufficio
tecnico. Questo Comitato si è documentato ascoltando :tecnici privati, cittadini, imprese edili, tecnici Comunali per ultimo leggendo ciò che è stato pubblicato, ecc. ecc… precisiamo le nostre fonti di informazione perché alcuni anonimi consiglieri chiedono di sapere chi fornisce le informazioni, da tale richiesta si evince che: Dirigenti, posizioni organizzative e giunta municipale deliberano atti a loro “insaputa” perché tutto quanto è oggetto di commento da parte di questo comitato è stato o deliberato e pubblicato nel sito del Comune o pubblicato dalla stampa. Dalla breve indagine svolta è emersa una realtà sconvolgente, l’ufficio tecnico praticamente non esiste più, sembra , addirittura, che nell’anno 2019 siano stati rilasciati circa 20 permessi di costruire, praticamente nulla per una città di 35.000 abitanti dove svolgono la loro attività circa 150 tecnici( Ingegneri, architetti e geometri).
Per quanto viene riportato da molti, nell’anno 2018 l’ufficio ha vissuto un periodo di massimo splendore con un’efficienza straordinaria era, addirittura, diventato il punto di riferimento di molti comuni della Sicilia , haavuto risultati mai raggiunti nella storia del Comune di Canicattì, purtroppo tale periodo è durato poco più di un anno . La direzione è stata affidata all’Ing. Gioacchino Meli da Camastra, dopo una procedura concorsuale su cui avremo modo di tornare. Ci sorprende solo il fatto che è stata creata una posizione organizzativa a cui sono state attribuite le competenze dell’Ufficio Patrimonio e dei Beni Confiscati alla mafia, da sempre nelle competenze dell’Ufficio tecnico. Ci chiediamo: perchè l’Ing. Meli non si poteva occupare anche di patrimonio e beni confiscati alla Mafia? L’ufficio edilizia privata è stato disintegrato sono stati trasferiti quasi tutti : personale amministrativo e tecnici sono stati tolti persino i computer. Sembra che tutto sia dovuto alla mancata accondiscendenza dei tecnici Comunale a qualche progetto presentato da tecnici privati vicini a qualche assessore, molti non comprendono perché è stato bruscamente interrotto l’esame delle DIA edilizia. Ci aspettiamo che l’Assessora Rosa Maria Corbo dichiari che tra le DIA che non sono state esaminate non c’è nei sia qualcuna che interessi Lei o tecnici molto vicine a lei. L’Assessora si sta concentrando nell’ufficio condono, sembra che intende chiuderlo.
Ha iniziato già la demolizione dell’ufficio autorizzando la deviazione delle migliori risorse di personale in altri settori. Sembra addirittura che vi siano motivi di incompatibilità per l’attuale responsabile e che vogliono affidare la responsabilità ad un dipendente di categoria B ex operatore ecologico. Sembra sia sponsorizzato dall’Assessora , una decisione che sembra uscita dall’assemblea dei soci del Parnaso.
Ma il problema maggiore è il fatto che si voglia chiudere l’ufficio , questo si pone come una autentica
minaccia nei confronti di migliaia di cittadini che ancora aspettano che venga definita la loro pratica e che si vedrebbero, nell’ipotesi di chiusura dell’ufficio, con un diniego e con un’ordinanza di demolizione. Questo è il dramma rappresentato da molti tecnici privati. L’Assessora se dovesse concretizzare tale dichiarazione, molto probabilmente, produrrebbe una catastrofe. Per essere precisi noi siamo per la legalità ma rileviamo ciò perché c’è il rischio che l’odio verso i Cittadini porti a facili vendette. Della serie dopo di me il “diluvio” Lavori pubblici l’Assessora con l’Ing. Gioacchino Meli non hanno prodotto nulla che potrà rimanere nell’archivio dei lavori realizzati, entrambi sembra si siano concentrati sul progetto di finanza del Cimitero, un progetto da € 15.000.000,00 ( sponsor principale dell’impresa di Catania l’Assessora, vedasi delibera della Giunta n° 84 dl 7 giugno 2019) e il progetto sul recupero del centro storico di € 695.000,00. Entrambi resi noti al grande pubblico da questo Comitato Civico. Ne comprendiamo le ragioni. E’ di stretta attualità il caso portato avanti dalla testata “CanicatWeb” , il ponte pericolante appesantito da blocchi di cemento armato , perché l’Assessora non se ne mai interessata, forse perché ha poca importanza se può morire qualcuno ? o forse perché l’intervento è stato fatto da qualche Ingegnere a Lei vicino ? Cimitero e verde pubblico nella catastrofe, strade tutte dissestate, urbanistica inesistente , nuovo P.R.G. e regolamento edilizio in alto mare. Ma tutti si domandano Come mai un’Assessora , che al di fuori di qualche piccola struttura precaria non
sembra abbia prodotto progetti di importanza Regionale o Nazionale, che coltiva il suo studio privato , che ha in corso una denunciata per concorso in abusivismo edilizio , continuare a ricoprire l’incarico Come mai un’Assessora che ha distrutto ufficio e contribuito ad affamare : tecnici , imprese edili, idraulici, elettricisti, lavoratori del settore edile, tutto l’indotto : fabbro ferrai, negozi di ceramica, negozi di idraulica ecc.. ecc… continua ancora a fare l’Assessore ?;
ed ancora Come mai l’Assessora non ha fatto riesaminare le procedure di riscossione degli oneri fino all’anno 2017 dove si dice che ci siano da riscuotere ancora circa € 2.000.000,00; Come mai l’Assessora non ha fatto recuperare le somme relative alle indennità di esproprio, si dice che siano
circa € 20.000.000,00 ? Può essere che potrebbero emergere responsabilità del Dirigente pro-tempore o di qualche Posizione Organizzativa che l’Assessora non vuole fare emergere ? Sono queste le domanda che tutti in città si fanno a voi le risposte.
IL SEGRETARIO
Calogero Giarratana
IL PRESIDENTE
Giuseppe Giardina
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su