Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Raffadali, la rapina in banca: gli indagati davanti al giudice

Raffadali, la rapina in banca: gli indagati davanti al giudice

Emergono altri particolari sulla rapina da 50.000 euro, somma in denaro poi recuperata, alla banca Popolare Sant’Angelo di via Porta Agrigento, a Raffadali, con il successivo arresto dei tre banditi, bloccati dai carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, in una piazzola di sosta di un distributore di carburante di Sant’Angelo Muxaro.
Uno dei fermati, il palermitano Umberto D’Arpa, 53 anni, è stato trovato in possesso di un tesserino identificativo dei carabinieri, con tanto di foto di un militare non riconosciuto, e una placca di quelle in dotazione ai carabinieri.
Intanto questa mattina, davanti al Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, il palermitano D’Arpa e gli altri due indagati, Martino Merino, 26 anni, anch’egli palermitano, e Raffaele Salvatore Fragapane, 43 anni, di Santa Elisabetta (già condannato a 10 anni e 8 mesi di carcere nell’ambito dell’inchiesta antimafia “Montagna”), per l’interrogatorio, al termine del quale il giudice dovrà decidere se convalidare il fermo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su