Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, il comitato Civico 2021 denuncia: lavori pubblici in gran silenzio. Quali i motivi?

Canicattì, il comitato Civico 2021 denuncia: lavori pubblici in gran silenzio. Quali i motivi?

Si è parlato  dei leoni da tastiere di pseudo comitati ora emerge  un’altra categoria

“I LEONI DELLA DELIBERAZIONE” .

Questo comitato Civico 2021 ha fatto una provocazione ha dichiarato che non esisteva alcun progetto per il centro storico, a questa affermazione si aspettava una presa di posizione molto dura del Sindaco e dell’Assessora Architetto Corbo, si aspettava che questi dicessero, con rabbia, che  un progetto esiste. Però da veri LEONI DELLA DELIBERAZIONE , nessuno ha parlato, BOCCHE CHIUSE.

Il Sindaco e L’ASSESSORA con La deliberazione della Giunta Municipale n° 28 dell’8/03/2018 , hanno approvato un progetto definitivo per la realizzazione di un percorso  turistico e riqualificazione nelIa zona tra le Vie BertaniDuca degli Abruzzi e Carini  di € 695.000,00 .

Come mai  nessuno ne ha mai parlato e nessuno ne vuole parlare ?

SORPRESA, Il progetto è stato affidato a certo Ingegnere Enzo Aveni, scovato nel Comune di TRIPI, un comune di 842 abitanti della provincia di Messina .

Questo Ingegnere Enzo Aveni , sembra che sia un Ingegnere strutturista, quindi con un qualifica non attinente alla riqualificazione del centro storico, fuori dai concetti di architettura storica  e fuori della filiera del bello architettonico e urbanistico  che si dovrà accompagnare al percorso turistico.

Si potrà dire che il tecnico è stato individuato dall’Ing. Meli attraverso una gara, come riportato nella determinazione n° 1239 del 07/07/2017. Sarebbe meglio che tale affermazione non venisse fatta.

L’Ing. Meli è lo stesso che ha dato il suo parere favorevole al progetto di finanza del Cimitero , tecnico che sembra essere in perfetta sintonia con l’Assessora e il Sindaco, per questo gli si perdona di tutto.

Non si comprende perché l’assessora, alla luce della Sua professata professionalità, non abbia redatto  personalmente , a titolo gratuito, il progetto o non lo abbia fatto  elaborare dai tecnici Comunali a costo zero . Ed , ancora, come mai non si è avvalsa della collaborazione gratuita dell’ordine degli Architetti di Agrigento?

Il vero mistero è sul perché  l’Assessora si avvale di tecnici provenienti da lontano sconosciuti ai di più e perché  organizza la firma di inutili protocolli di intesa  con il Presidente  dell’ordine degli architetti di Agrigento,  che ignaro di quanto L’amministrazione Comunale elabora a sua insaputa si è reso disponibile a collaborare   a titolo gratuito per il miglioramento del centro storico.

Comunque l’Amministrazione Comunale ha l’obbligo di spiegare ai Cittadini perché sono stati scelti tecnici da fuori territorio, perché per la riqualificazione del centro storico è stato scelto un tecnico  strutturista e non un architetto urbanista , qual è il merito di tale Ing. AVENI da  TRIPI , per avere avuto  affidato una progettazione così importante per la Città.

Per farlo capire a tutti :come se cercassimo un medico per operare di tumore umano ed invece  assumiamo un veterinario, sostenendo che è sempre un medico.

Tranne che l’assessora non riserva la sorpresa di volere costruire una funivia che parte da piazza IV Novembre e arriva al santuario di Padre Gioacchino allora l’Ingegnere strutturista va benissimo.

Perché con  diecine di tecnici, esperti in restauri, che ci sono in Città e con centinaia di tecnici che ci sono in provincia di Agrigento, l’Assessora Corbo assegna un incarico ad un Ingegnere strutturista di TRIPI , veramente sorprendente.

Precisiamo che questo Comitato Civico 2021 non vuole fare  allusioni ma il fatto è talmente assurdo e sorprendente che è corretto che vengano date spiegazioni.

Continuando ad analizzare gli atti prodotti dall’Amministrazione pensiamo sempre di più che il giornalista “leone da Tastiera” ha avuto un grande intuito : rifiuti, acqua e per ultimo cartelle pazze forse sono argomenti di distrazione di massa. Domanda : come mai  gli argomenti che riguardano la riconfigurazione del cimitero e la riqualificazione del centro storico ,che dovrebbero essere argomenti da stampa Nazionale  , sono stati  mantenuti nello stretto riserbo ?

Forse si incomincia a spiegare perché dei cambiamenti all’Ufficio tecnico e  perché l’edilizia privata non interessa a nessuno.

ASSESSORA ARCHITETTO ROSA MARIA CORBO L’ONDA DELLA VERITA’ NON POTRA’ ESSERE FERMATA

 

 

 

IL SEGRETARIO

Calogero Giarratana

IL PRESIDENTE

Giuseppe Giardina

 

 

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su