Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, trovati con mini arsenale: condannato capomafia e nipote

Agrigento, trovati con mini arsenale: condannato capomafia e nipote

I giudici del Tribunale di Agrigento (presidente Alfonso Malato), hanno condannato a 7 anni e 4 mesi di reclusione, il boss di Agrigento e Villaseta Antonio Massimino, arrestato il 5 febbraio dell’anno scorso, insieme al nipote Gerlando di 26 anni, dopo essere stati sorpresi a nascondere un sacco, contenente un mini arsenale, nel muretto della villetta del capomafia, alla periferia del Villaggio Mosè.

Complessivi 4 anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione sono stati inflitti a Gerlando Massimino. I due erano stati arrestati dai carabinieri, che li avevano ripresi con una telecamera, puntata sull’abitazione del capomafia, nell’ambito di un altro procedimento giudiziario. Il pubblico ministero Gloria Andreoli al termine della sua requisitoria aveva chiesto la condanna di Antonio Massimino a 13 anni e 6 mesi, e di Gerlando a 11 anni, 1 mese e 10 giorni.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su