Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento, attesa per il concertone di Capodanno. Sicurezza garantita da decine di uomini

Agrigento, attesa per il concertone di Capodanno. Sicurezza garantita da decine di uomini

Agrigento si prepara a festeggiare la fine del 2019, e l’inizio del 2020. Quasi tutta l’attenzione è concentrata per il concertone di Capodanno, quest’anno in piazza Vittorio Emanuele, con la partecipazione dell’artista milanese Gué Pequegno, pseudonimo di Cosimo Fini. Secondo le stime della Questura di Agrigento, per l’arrivo del famoso rapper e produttore discografico italiano, noto per la sua militanza nei “Club Dogo”, le presenze saranno superiori agli altri anni.
Si prevede l’arrivo in città di centinaia di giovani provenienti anche dagli altri comuni dell’Agrigentino, e non solo.

E ieri mattina si è tenuto un tavolo tecnico interforze in Questura per stabilire le modalità del presidio di sicurezza della piazza, e delle aree circostanti, e la viabilità. In “campo” un massiccio impiego di forze dell’ordine. Complessivamente 18 unità di polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di finanza, diretti dal dirigente Francesco Sammartino, si occuperanno dell’ordine e della sicurezza pubblica della zona interessata, mentre un’intera squadra del Reparto Mobile sarà presente all’esterno della piazza, all’occorrenza pronta ad intervenire tempestivamente.

Il personale della Digos, invece, si occuperà specificatamente delle misure anti-terrorismo. Misure che, ormai da tempo, vengono previste in occasione dei cosiddetti “Grandi Eventi”. Piazza Vittorio Emanuele è stata sbarrata e transennata, con larghissimo anticipo, proprio per preparare e rendere accogliente l’area dove è stato collocato il palco del concerto.   Delle strade chiuse al traffico, con la viabilità completamente stravolta, si occuperanno una decina di agenti della polizia Locale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su