Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Il ritorno a Linosa è un’odissea: “Ci vogliono elicotteri e navi efficienti”.

Il ritorno a Linosa è un’odissea: “Ci vogliono elicotteri e navi efficienti”.

Il sindaco di Lampedusa Totò Martello con un video pubblicato sulla sua pagina Facebook denuncia l’odissea di un gruppo di abitanti di Linosa per tornare nella propria isola e chiede una svolta sui mezzi di collegamento con le isole minori. Il  gruppo di abitanti dell’isola di Linosa, scrive Martello, “ha dovuto sopportare una vera e propria odissea”, “prima la nave ferma a Porto Empedocle per sette giorni proprio nel periodo di Natale, poi l’imbarco ed un viaggio di oltre 20 ore perché la “Sansovino” una volta arrivata a Linosa, a causa di un guasto è tornata indietro fino a Lampedusa e da lì i passeggeri sono stati fatti salire a bordo di una motovedetta della capitaneria di Porto, che li ha finalmente fatti arrivare a destinazione”.
“Mi auguro che guardando questo video, chi ha responsabilità e potere di intervento capisca che quando chiediamo l’utilizzo di un elicottero non lo diciamo per trasportare pecore o pacchi postali, ma persone. C’è bisogno di una legge sulla continuità territoriale che garantisca realmente, grazie a navi ed aliscafi moderni ed efficienti, i collegamenti da e per Linosa e Lampedusa; c’è bisogno di comandanti esperti che sappiano andare per mare e che non si fermino di fronte alla prima difficoltà; c’è bisogno di mezzi alternativi per il trasporto, come ad esempio un elicottero da mettere a disposizione quando è necessario”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su