Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Canicattì, inchiesta grandi eventi: scatta la prescrizione per 9 imputati

Canicattì, inchiesta grandi eventi: scatta la prescrizione per 9 imputati

Il Gup Luigi Barone ha emesso sentenza di non luogo a procedere per avvenuta prescrizione dei reati contestati, ai nove indagati, tra loro il manager della comunicazione Faustino Giacchetto, di Canicattì, già condannato in primo grado in altri due filoni della stessa vicenda, tutti accusati a vario titolo, per truffa, turbativa d’ asta e turbata libertà degli incanti.

Giacchetto era accusato anche di un caso di corruzione, che ha fatto radicare la competenza a Catania, ma anch’esso prescritto. Gli altri indagati per cui è stata pronunciata la sentenza di non luogo a procedere per prescrizione sono il presidente del Palermo calcio Dario Mirri, il pubblicitario Gaspare Alessi, imprenditori e impiegati della Regione Siciliana.

Finisce così la tranche dell’inchiesta trasferita da Palermo a Catania sul presunto pilotaggio degli appalti della pubblicità e della comunicazione, riguardanti alcuni eventi di rilievo nazionale tenutisi in Sicilia tra il 2010 e il 2011.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su