Carabinieri di Agrigento, bilancio di un anno di attività

Il 2019 si chiude con un bilancio particolarmente positivo per i Carabinieri di Agrigento. I particolari sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa, presieduta dal comandante provinciale, colonnello Giovanni Pellegrino. Quasi 700 gli arresti nell’anno appena trascorso. Importanti obiettivi sono stati conseguiti, in particolare, in occasione dei ...Continua

Genova, arrestato anarchico di Agrigento per bomba alle Poste Incastrato grazie al Dna. L’episodio risale all’8 giugno del 2016

E' stato arrestato dai carabinieri del Ros l'anarchico ritenuto responsabile di aver piazzato un ordigno esplosivo di fronte all'ufficio postale di Genova l'8 giugno del 2016. L'uomo. Giuseppe Bruna, 49 anni di Argrigento è stato incastrato grazie ai rilievi sul suo dna. I militari hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia ...Continua

Seap Dalli Cardillo Aragona, un intenso lunedì di solidarietà

Un lunedì speciale, all’insegna della solidarietà e della socializzazione, per le pallavoliste della Seap Dalli Cardillo Aragona, formazione vice capolista nel campionato di serie B1, girone D. Le atlete e lo staff tecnico, accompagnate dal team manager Giorgio Messina e dal responsabile marketing, Alessandro Cardella, hanno visitato la “Mensa della ...Continua

Due bollini rosa per il “San Giovanni di Dio” di Agrigento, confermato l’importante riconoscimento ministeriale per “un ospedale a misura di donna”

Si conferma anche per il biennio 2020-2021 il conferimento di due bollini rosa, sulla base di una scala da uno a tre, al presidio ospedaliero “san Giovanni di Dio” di Agrigento da parte di Onda, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna. I bollini rosa sono il riconoscimento che Onda, da ...Continua

Kore onlus e gli Angeli della Madonna della Divina Provvidenza al San Giovanni di Dio Obiettivo: portare un sorriso e scaldare il cuore di chi soffre

Ci sono gesti che scaldano il cuore. Ci sono tradizioni che talvolta vengono rimosse soprattutto quando si è costretti a letto, in un reparto dell’ospedale. Ci sono speranze che vengono riaccese perché è la luce negli occhi a risplendere per prima. Lo sanno bene i volontari dell’associazione Kore onlus, presieduta da Liliana Buscarino, ...Continua