Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, in fiamme caldaia del carcere. Vigili del fuoco evitano il peggio

Agrigento, in fiamme caldaia del carcere. Vigili del fuoco evitano il peggio

Un incendio ha avvolto la caldaia a gasolio del carcere “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento. E’ successo durante la notte. Tempestivo e provvidenziale l’intervento dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento. In poco tempo, appena giunti sul luogo, i pompieri hanno spento le fiamme. Le cause dell’incendio non sono ancora state accertate. Sembrerebbe essere stato un corto circuito.

Non c’è davvero pace per la  Casa circondariale di contrada “Petrusa”. Tanti i problemi le carenze strutturali e di organico, sovraffollamento dei detenuti, e la vicenda ancora tutta da chiarire dei maltrattamenti. Nel frattempo 12 allievi agenti della polizia Penitenziaria sono stati assegnati al carcere di Agrigento, per svolgere il periodo di tirocinio.

Resteranno per due mesi. Questo in attesa dell’uscita della graduatoria, dopo le 140 richieste di trasferimento presentare dal personale e giunte sul tavolo dell’Amministrazione penitenziaria, prevista per i primi di marzo. Tre mesi più tardi, a metà giugno, saranno comunicati i trasferimenti in entrata e uscita dalla sede di Agrigento, tutti operativi a partire dal primo di settembre.

Si sta cercando in tutti i modi di evitare una fuga di massa, che rischierebbe un’emergenza a quel punto difficilmente gestibile.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su