Tu sei qui
Home > Attualità > Canicattì, il Comitato civico 2021 interviene sul cimitero, € 14.518.000,00, un costo “sbalorditivo” per la costruzione di loculi

Canicattì, il Comitato civico 2021 interviene sul cimitero, € 14.518.000,00, un costo “sbalorditivo” per la costruzione di loculi

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota inviataci dal Comitato Civico 2021 di Canicattì:

 

Le notizie riportate non sono molto confortanti per i Cittadini, molto probabilmente per gli alti costi dei loculi , i deceduti saranno costretti ad “emigrare” nei comuni vicini, dove i costi  dei loculi saranno molto inferiori:

Molti Cittadini hanno segnalato a questo Comitato Civico 2021 un fatto che ritengono scandaloso ovvero l’operazione che ha dato corso al  progetto di finanza che dovrà interessare il Cimitero Comunale , Sembra che tutto ha origine dalla deliberazione di Giunta Municipale n° 84 del 07/06/2019, deliberazione ripresa nel  parere espresso dall’Ufficio Tecnico con nota prot. 46098 del 18/11/2019.

Questo Comitato dopo avere sottoposto i predetti atti ad un tecnico di fiducia che ha rilevato l’entità esagerata dei costi,  ritiene il progetto non proponibile per la Città, anche nella considerazione che sul cimitero non si dovrebbero attuare azioni speculative come è l’essenza  del progetto di finanza.

L’assunto che sul cimitero si debba innescare un’azione speculativa condotta da imprese private lascia molto perplessi.

Ciò considerato,  il progetto economico viene quantificato in una spesa di circa  € 14.518.000,00 (un costo apparentemente sbalorditivo):

con tale cifra si dovrebbero costruire i seguenti blocchi:

  • 81 cappelle con 742 posti;
  • 37 ipogei ( monumenti) con 222 posti;
  • 84 cinerarie(miniloculi)
  • 21 colombari( teorie) per complessivi 5889 loculi

Complessivamente 6853 posti loculi e 84 miniloculi.

Il costo si quantificherebbe in circa € 2.000,00 per posto loculo e circa € 200,00 per posto miniloculo.

Tali costi risultano ampiamente esagerati anche in funzione delle teorie che sono già state costruite che tendenzialmente sono costati meno.

Non si comprende come sia stata fatta l’analisi dei costi.

Nel progetto vengono indicati dei lavori di sistemazione, rifacimento muretti, impianto idrico, ecc.. ecc… che hanno costi quasi irrisori.

Peraltro si intende affidare, con il progetto di finanza, i lavori  ad un’unica impresa  peraltro non del luogo.

Tale progetto , a parere nostro, non rappresenta ne gli interessi dei Cittadini, in generale , ne l’interesse dell’Ente Comune. Non ci vuole molto per comprendere che il Comune guadagnerebbe di più con una scelta diversa , infatti se si dessero in concessione i 118 spazi per la costruzione di cappelle e monumenti, operazione che si concluderebbe in 10 giorni visto che vi sono in giacenza circa 650 richieste fatte dai cittadini, al prezzo medio di € 15.000,00 a spazio, il comune ne ricaverebbe subito € 1.770.000,00 (da aggiungere inoltre gli incassi derivanti dagli oneri per il rilascio del permesso di costruire) .

Ed , ancora, la costruzione delle cappelle e dei monumenti verrebbero affidati a imprese locali con la possibilità di un’enorme possibilità di lavoro (imprese, operai, marmisti, ecc.. ecc..).

Con tale progetto si vuole privare la città dell’utilità di ritorno.

Per quanto riguarda la costruzione dei colombari si potrebbe provvedere con parte del ricavo della vendita degli spazi.

Questa semplice operazione avrebbe il duplice obiettivo di produrre lavoro e di fare risparmiare i cittadini nell’acquisto dei loculi. Che con l’operazione di finanza avrebbero un costo esagerato.

Pertanto considerato l’estremo interesse pubblico, si chiede di sospendere tutte le procedure iniziate e contestualmente di avere copia di tutti i documenti giustificativi che hanno portato alla quantificazione dell’esagerato costo di € 14.518.000,00.

Si chiede inoltre di avere copia di tutti gli elaborati progettuali con la firma del o dei progettisti, onde dare evidenza  chi ha realizzato tutti gli elaborati progettuali, nonché di copia di tutti gli atti grezzi posti alla base dello studio di fattibilità.

Si chiede, inoltre, di conoscere se siano stati presentati , nel tempo, altri progetti di finanza .

Nella speranza che non verrà opposta l’ulteriore segretezza , in questo caso, questo Comitato si rivolgerà alla Magistratura.

 

Canicattì   02/12/2019

IL SEGRETARIO

Calogero Giarratana

IL PRESIDENTE  

Giuseppe Giardina

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su