Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Inchiesta ‘Buche d’Oro’, tangenti e appalti: scattano nove arresti

Inchiesta ‘Buche d’Oro’, tangenti e appalti: scattano nove arresti

Nove persone sono state arrestate dalla Guardia di finanza nell’ambito di un’indagine per corruzione sull’esecuzione di lavori di rifacimento delle strade affidati dal locale compartimento dell’Anas, nella sostituzione di barriere incidentate e nella manutenzione delle opere in verde.

Si tratta del terzo capitolo nell’inchiesta ‘Buche d’Oro’ sui lavori di rifacimento delle strade della Sicilia orientale, per milioni di euro. I militari del nucleo di Polizia economico finanzia di Catania hanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip che ha disposto il carcere per sei persone e i domiciliari per altre tre.

Il 20 settembre scorso, i finanzieri avevano sorpreso un imprenditore mentre consegnava una mazzetta da diecimila euro a due funzionari, all’interno degli uffici dell’Anas, i soldi erano anche per il loro dirigente. Dopo essere finiti in manette, hanno subito confessato. A casa di un funzionario c’erano 40.000 euro in contanti.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su