Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Cuffaro all’Antimafia: “Malaffare dei rifiuti nasce nelle discariche”

Cuffaro all’Antimafia: “Malaffare dei rifiuti nasce nelle discariche”

Salvatore Cuffaro ha risposto alle domande dei commissari dell’Antimafia siciliana, difendendo la scelta, quando era al governo in Sicilia, di bandire la gara per la realizzazione di 4 termovalorizzatori. L’unico piano dei rifiuti in Sicilia l’ho fatto io, dopo di me tanti proclami e nulla più”, ha rivendicato Cuffaro, che ha ringraziato il presidente dell’Antimafia Claudio Fava per averlo convocato in audizione. Rientrato dal Burundi proprio per dare la sua versione all’Antimafia, Cuffaro ha attaccato il suo successore, Raffaele Lombardo. Per fermare i termovalorizzatori il governo che è venuto dopo di me disse che lì si annidava il malaffare – ha affermato – No, il malaffare e l’illegalità si annidano da un’altra parte, dove sono stati messi i soldi: nelle discariche. Hanno fatto diventare la Sicilia una pattumiera”.  Per Cuffaro “con la scelta di bloccare il bando sono stati mandati in dissesto finanziario i comuni e il debito degli Ato, che allora era di 37 milioni di euro, oggi è di oltre 1,5 miliardi di euro”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su