Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > L’incidente stradale costato la vita a disabile di Campobello di Licata, disposti accertamenti non ripetibili

L’incidente stradale costato la vita a disabile di Campobello di Licata, disposti accertamenti non ripetibili

Il pubblico ministero Antonella Pandolfi ha disposto “accertamenti tecnici non ripetibili”, volti a ricostruire la dinamica del sinistro stradale, verificatosi alla rotatoria di “Giunone”, a seguito del quale, ha perso la vita il trentacinquenne disabile Giovanni Rizzo.

Con l’accusa di omicidio stradale, è indagato il giovane alla guida del Fiat Doblò, dove viaggiava la vittima. Si tratta di A.B., 32 anni, di Campobello di Licata.

Al conducente sarebbe contestata la velocità sostenuta, e di conseguenza il mancato rispetto della segnaletica, in riferimento ai limiti di velocità, imposti in quel tratto di arteria.

Inoltre nel sangue del giovane sarebbero state rilevate anche ‘tracce’ di alcolici.

Il difensore dell’indagato, l’avvocato Salvatore Bruccoleri, potrà partecipare all’esame, e nominare un proprio consulente. Ad occuparsi delle indagini gli agenti della polizia Stradale di Agrigento.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su