Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, morte di giovane favarese: automobilista condannato

Agrigento, morte di giovane favarese: automobilista condannato

Inflitti 8 mesi di reclusione a carico di Calogero Russello, 45 anni, di Agrigento, coinvolto nell’incidente stradale, che costò la vita al ventisettenne favarese Armando Giglia. I giudici ermellini hanno ritenuto l’imputato colpevole di omicidio colposo. Il tragico sinistro è avvenuto, il 14 febbraio del 2013, in via degli Imperatori, nella borgata balneare di San Leone. La morte di Giglia destò grande commozione nelle comunità di Agrigento e Favara.

Russello in primo grado era stato assolto dal Tribunale di Agrigento. Dopo il ricorso del Procuratore generale della Corte di Appello di Palermo, quella sentenza venne ribaltata, con la condanna dell’imputato. Adesso confermata dalla Cassazione. Giglia, quel pomeriggio, si trovava alla guida del suo Piaggio Beverly, quando improvvisamente si scontrò con l’autovettura guidata dal 45enne.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su