Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, ai domiciliari caccia la compagna da casa: quarantenne torna in carcere

Agrigento, ai domiciliari caccia la compagna da casa: quarantenne torna in carcere

Aveva ottenuto gli arresti domiciliari per motivi di salute. Tornato a casa, è stato un susseguirsi di discussioni e litigi con la compagna. L’altro giorno è andato oltre. Al culmine dell’ultimo alterco avrebbe aggredito la donna, e dopo averla afferrata, l’ha buttata fuori di casa.
Dopo la denuncia presentata dalla donna, il magistrato di Sorveglianza ha revocato i domiciliari, e disposto la custodia in carcere. Protagonista Ivan Daniele Losi, quarantenne di Agrigento. L’uomo arrestato dalla polizia di Stato della Questura agrigentina, adesso si trova piantonato all’ospedale “San Giovanni di Dio”.

Una volta che si sarà ripreso verrà tradotto nella Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo”. Losi, era tornato ai domiciliari nella sua abitazione, dopo l’accoglimento della richiesta proposta dal suo legale difensore, l’avvocato Monica Malogioglio.
L’altro giorno i poliziotti in giro di perlustrazione, hanno notato una donna, che dormiva su una panchina della stazione ferroviaria di Agrigento. Quindi l’hanno fermata per un controllo. La stessa ha riferito di essere stata “cacciata” di casa, dopo una lite avuta con il proprio compagno.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su