Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Palma di Montechiaro, giro di prostituzione: indagati restano ai domiciliari

Palma di Montechiaro, giro di prostituzione: indagati restano ai domiciliari

Confermata la misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari per i tre indagati, nell’ambito dell’inchiesta su un giro di prostituzione, scoperto a Palma di Montechiaro. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco. Si tratta del palmese Vincenzo Mangiavillano (difeso dall’avvocato Giuseppe Vinciguerra), e di due rumeni, Negrita Pardaian, 46 anni, residente a Canicattì; Ionel, Bichinet, 30 anni, rumena, residente in provincia di Crotone. Presentati i ricorsi al Riesame.

Il blitz denominato “Rege Manex”, scattato nei giorni scorsi, è stato condotto dai poliziotti del Commissariato di Palma di Montechiaro, con il coordinamento del sostituto procuratore Elenia Manno, titolare del fascicolo d’inchiesta. Un quarto indagato è ancora irreperibile. I quattro soggetti raggiunti dall’ordinanza cautelare devono rispondere di sfruttamento della prostituzione. Cinquanta le persone iscritte nel registro degli indagati, quasi tutte per favoreggiamento.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su