Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Operaio favarese ucciso dal mezzo per triturare il legno

Operaio favarese ucciso dal mezzo per triturare il legno

Un favarese di 57 anni, Antonio Domante, ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto a Roffia, nel comune di San Miniato, in provincia di Pisa. Secondo quanto si è appreso, l’operaio stava lavorando alla ripulitura dell’area intorno a un oleodotto, che attraversa le campagne quando è rimasto incastrato in una macchina, che tritura il legno.

E’ morto sul colpo. Scattato l’allarme sul posto i sanitari del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco e anche l’elisoccorso, per velocizzare il trasferimento in ospedale. Ma per lui non c’era più nulla da fare.

La vittima era dipendente in un’azienda con sede a Latina, che per conto di “Eni” stava effettuando lavori di ripulitura dalle sterpaglie intorno all’oleodotto. La salma è stata portata all’obitorio di Pisa, mentre il macchinario è stato sequestrato.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su