Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Spacciava mentre si trovava ai domiciliari, giudizio immediato per agrigentino

Spacciava mentre si trovava ai domiciliari, giudizio immediato per agrigentino

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano ha disposto il giudizio immediato a carico di Gianluca Infantino, il 33enne agrigentino, accusato di spaccio di stupefacenti, mentre si trovava agli arresti domiciliari.Accolta la richiesta del pubblico ministero Antonella Pandolfi.

La vicenda risale al 10 luglio scorso, quando il personale della squadra Mobile di Agrigento, guidato da Giovanni Minardi, durante un controllo di routine, aveva sorpreso il giovane con 5 dosi di hashish, di circa un grammo ciascuno, pronte per essere spacciate.

Il legale difensore, l’avvocato Calogero Lo Giudice, adesso potrà chiedere riti alternativi, il giudizio abbreviato o il patteggiamento. La prima udienza del processo è fissata per il 17 dicembre prossimo davanti al giudice del Tribunale di Agrigento, Alfonso Pinto.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su