Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, minaccia e perseguita la sua ex. Polizia arresta un cinquantenne. Non potrà avvicinarsi alla donna.

Canicattì, minaccia e perseguita la sua ex. Polizia arresta un cinquantenne. Non potrà avvicinarsi alla donna.

commissariato canicattì

Non voleva rassegnarsi alla fine della loro storia d’amore. Ed è per questo, che Diego Farruggia, 51 anni, di Canicattì, ha tormentato e minacciato anche con l’uso delle armi, la donna che lo aveva lasciato. A porre fine a queste vessazioni sono stati gli agenti del locale commissariato, coordinati dal dirigente il vice questore Cesare Castelli, che lo hanno arrestato e posto ai domiciliari. Tutto ha inizio qualche giorno addietro quando Farruggia  si è recato a casa della donna ed ha iniziato ad inveire contro la ex la quale impaurita si è barricata in casa. Il Farruggia, a questo punto, rompendo con violenza una finestra ha tentato di entrare nell’abitazione ed addirittura  è riuscito ad afferrare la vittima per un istante, prima che questa si divincolasse dalla presa. Inoltre, ha esploso in aria a scopo intimidatorio un colpo d’arma da fuoco, successivamente rivelatasi una pistola a salve priva dell’obbligatorio tappo rosso. Allo stesso tempo l’uomo ha minacciato di morte l’ex compagna e successivamente è andato via. Intervenuta ,tempestivamente una volante del Commissariato che apprendeva quanto accaduto, i poliziotti si mettevano alla ricerca del fuggitivo che dopo poco tempo veniva rintracciato nella sua abitazione, dove veniva trovata la pistola ed alcune munizioni prontamente sequestrate. Immediate indagini permettevano di apprendere che subito dopo la fine della relazione sentimentale l’uomo aveva posto in essere diversi comportamenti molesti contro la donna, con telefonate e messaggi whatsapp. Pertanto, attesi i gravi indizi di colpevolezza, il Farruggio veniva tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Nel corso dell’udienza di convalida il giudice del Tribunale di Agrigento condividendo le risultanze investigative del commissariato ha convalidato l’arresto ed ha disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento a tutti i luoghi abitualmente frequentati dalla donna.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su