Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Diffamò e calunniò avvocato e giudice, avvocato rinviato a giudizio

Diffamò e calunniò avvocato e giudice, avvocato rinviato a giudizio

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Gianfranca Claudia Infantino, ha disposto il rinvio a giudizio dell’avvocato Giuseppe Arnone, attualmente sottoposto al regime della semilibertà, per le ipotesi di reato di diffamazione aggravata e calunnia. Accolta la richiesta del Pubblico ministero Cecilia Baravelli.

La vicenda ha preso avvio da una denuncia presentata dall’avvocato Arnone, che da presunta vittima, venne indagato dalla Procura della Repubblica, per diffamazione nei confronti dell’avvocato Tiziana Miceli, moglie dell’ex ministro degli Interni Angelino Alfano, e per calunnia nei confronti del giudice agrigentino Luigi Birritteri.

Prima udienza dinnanzi al giudice del Tribunale di Agrigento, Antonio Genna, il 17 dicembre prossimo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su