Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Bivona, i Sindaci firmano la strategia dell’area interna Sicani, saranno stanziati oltre 32 milioni di euro per i 12 Comuni

Bivona, i Sindaci firmano la strategia dell’area interna Sicani, saranno stanziati oltre 32 milioni di euro per i 12 Comuni

Soddisfazione del Presidente dell’Assemblea dei Sindaci, Milko Cinà: “la strategia approvata contiene importanti misure per il rilancio del territorio. Saranno stanziati oltre 32 milioni di euro per la viabilità, la salute, l’istruzione, l’energia e l’innovazione digitale”.

Ieri a Bivona, l’Assemblea dei Sindaci ha approvato il documento contenente la Strategia d’Area con le schede progettuali riguardanti l’Area Interna Sicani che raggruppa i comuni di Bivona, Alessandria della Rocca, Burgio, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Montallegro, Ribera, San Biagio Platani, Santo Stefano Quisquina, Villafranca Sicula.

All’’Area Interna Sicani sono state destinate complessivamente risorse per € 32.933.993,20, di cui € 27.880.039,07 a valere sul  PO FESR Sicilia 2014-2020, € 3.740.000,00 provenienti dalla Legge di Stabilità ed € 1.313.954,13 dal PO FSE Sicilia 2014-2020.

Il Sindaco di Bivona, Comune capofila dell’Area Interna Sicani, Milko Cinà, sottolinea l’impegno profuso da tutti i Sindaci dell’Area nel portare avanti questa importante opportunità di finanziamento e di crescita per tutti i 12 Comuni.

“Il percorso che oggi ci porta ad approvare la Strategia è stato molto articolato; tanti sono gli incontri che si sono svolti in questi due anni, anche alla presenza di tecnici e dei funzionari della Regione, della Formez e del Comitato Tecnico Nazionale delle Aree Interne. Gli interventi progettuali scelti sono il frutto di una condivisione e di una concertazione con tutti i Comuni dell’Area e con tutti gli attori del territorio. Abbiamo cercato di dare voce ai bisogni di un territorio che vuole crescere e proiettarsi verso una nuova dimensione sociale, economica e culturale, che vuole uscire dalla marginalità e dall’isolamento.

Con le misure previste nella strategia si vuole contrastare lo spopolamento dei nostri paesi, invertendo la tendenza negativa degli ultimi decenni, garantendo ai cittadini dei nostri territori l’accesso ai servizi essenziali di cittadinanza: istruzione, salute, mobilità e promuovendo al contempo lo sviluppo locale. Una vera e propria sfida per il rilancio del territorio”.

Gli assi strategici di intervento individuati per l’Area Interna Sicani sono sei: Istruzione, Accessibilità, Salute, Turismo, Impresa e Occupazione. Sono previsti interventi di riqualificazione dei tratti della viabilità provinciale che consentono i collegamenti interni al sistema intercomunale tra cui l’importante arteria viaria “Bivona-Borgo Bonsignore” che consentirà finalmente ai cittadini dell’entroterra di poter facilmente raggiungere la costa.

Sono stati, inoltre, individuati interventi per il miglioramento dei collegamenti intercomunali infra Area attraverso una rete circolare di piccoli bus navetta elettrici ed ancora il Servizio di Taxi sociale che rappresenta un’importante risposta alle esigenze di mobilità delle fasce più deboli della popolazione.

Restando nel campo dell’accessibilità la strategia d’area prevede interventi per la digitalizzazione e innovazione della Pubblica Amministrazione nel quadro del Sistema pubblico di connettività per assicurare l’interoperabilità delle banche dati pubbliche e servizi di connettività a banda larga e telefonia fissa flat. Per l’asse strategico Salute sono stati previsti servizi di telemedicina, farmacie di comunità, acquisto di n. 3 ambulanze e adeguamento delle piste di elisoccorso nei Comuni di Cianciana e San Biagio Platani per garantire l’operatività notturna. Interventi di efficientamento energetico di edifici ed impianti di illuminazione pubblica per l’Asse strategico Energia. Presso le scuole dell’AI Sicani saranno realizzati dei laboratori finalizzati ad implementare le competenze dei giovani; sono previste azioni per il miglioramento, qualitativo e quantitativo, dell’offerta formativa anche come leva dello sviluppo locale, insieme alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari, attraverso l’utilizzo di ambienti di innovazione aperta come i Living Labs, del settore turistico e alla efficienza della macchina amministrativa.

Il documento strategico sarà trasmesso al Dipartimento Regionale della Programmazione. Lo step successivo sarà la firma dell’Accordo di programma Quadro tra Stato, Regione e Area Interna che consentirà la spendibilità delle risorse per la realizzazione degli interventi programmati.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su