Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, blitz in un casolare: sequestrato mini arsenale. In manette insospettabile

Agrigento, blitz in un casolare: sequestrato mini arsenale. In manette insospettabile

Rinvenuti e sequestrati un fucile calibro 12, numerose cartucce e sei coltelli a serramanico. Il blitz dei Carabinieri in un’abitazione a Camastra. In manette è finito un insospettabile 67enne, G.A., con l’accusa di illegale detenzione di armi e munizioni e ricettazione. L’Autorità Giudiziaria ha subito disposto che l’uomo venga collocato agli arresti domiciliari. L’operazione è stata condotta dai Carabinieri delle Stazioni di Camastra e Naro, ed hanno fatto scattare una perquisizione all’interno di un’abitazione ubicata in contrada “Petrusa”, dove risulta domiciliato un pensionato originario di Palma di Montechiaro. Già da qualche giorno, infatti, erano stati notati insoliti movimenti presso l’unità abitativa in questione, che avevano fatto insospettire i militari.

E così, dopo alcuni appostamenti, svolti con personale in borghese, alle prime luci dell’alba, è stato effettuato un blitz presso l’abitazione finita nel mirino degli inquirenti. Durante l’accurato controllo dell’appartamento, i Carabinieri hanno scovato, occultati nel sottotetto, un fucile calibro 12 risultato oggetto di furto avvenuto circa 35 anni fa, nonché un centinaio circa di cartucce, una pistola a salve e sei coltelli a serramanico. Il pensionato, nell’immediatezza, non ha saputo fornire alcuna spiegazione sul possesso del fucile e delle cartucce, che ora saranno sottoposti ad ulteriori accertamenti tecnici e balistici. A quel punto, i militari hanno stretto le manette ai polsi del 67enne.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su