Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Forse un caso di malasanità. Il sessantenne morto, eseguita autopsia

Forse un caso di malasanità. Il sessantenne morto, eseguita autopsia

Il medico legale Giuseppe Ragazzi ha eseguito l’autopsia sul cadavere di Lino Quattrocchi, il sessantenne, di Caltanissetta, deceduto cinque mesi per un’infezione a una protesi,  dopo un intervento per la frattura del femore, all’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata.

La salma per essere sottoposta ad esame autoptico è stata trasportata dall’ospedale di Gela, dove il nisseno è morto l’11 agosto, al cimitero.

Il pubblico ministero di Agrigento, Cecilia Baravelli, sulla morte del sessantenne ha aperto un’inchiesta. Quattordici medici di vari reparti degli ospedali di Canicattì, Licata e Gela, sono stati iscritti sul registro degli indagati.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su