Tu sei qui
Home > Arte e Cultura > Campobello di Licata, Milazzo Vini Jazz Festival: due serate all’insegna della musica jazz

Campobello di Licata, Milazzo Vini Jazz Festival: due serate all’insegna della musica jazz

Il 28 e 29 agosto piazza Aldo Moro ospiterà due concerti d’autore offerti alla cittadinanza.
Che Azienda Agricola G. Milazzo consideri la Cultura linfa vitale per il territorio e motore fondamentale per la sua crescita, lo ha già dimostrato in diverse occasioni. Ultimo, in ordine in tempo, il patrocinio di quello che si propone di diventare un appuntamento fisso delle estati campobellesi: il Milazzo Vini Jazz Festival. Il 28 e il 29 agosto prossimi la piazza Aldo Moro si trasformerà infatti in un auditorium a cielo aperto sul cui palco si esibiranno il Patti Grillo Quartet e il Giacomo Tantillo Quartet, due formazioni siciliane già proiettate in un contesto internazionale. I due gruppi, selezionati dalla direzione artistica affidata a Sergio Intorre e Gabriel Guarneri, si caratterizzano per un preciso progetto musicale, espressione di continua ricerca e sperimentazione. Occasione di aggregazione nel nome della musica di qualità, il Festival è stato fortemente voluto dal sindaco di Campobello di Licata, Giovanni Picone: “Mi è davvero gradito,
oltre che doveroso, ringraziare l’azienda Milazzo, nelle persone di Giuseppina Milazzo e Saverio Lo Leggio, per questo prezioso regalo che hanno voluto fare alla nostra cittadina” ha commentato il primo cittadino. “11 Festival Jazz avrà carattere di continuità, candidandosi a diventare un importante appuntamento annuale per tutti gli estimatori di questo raffinato genere musicale” ha sottolineato. “La cultura e la bellezza, che salveranno la Sicilia, trovano in aziende lungimiranti e sensibili, come Azienda Agricola G. Milazzo, un sostegno prezioso per lo sviluppo del territorio”.
I concerti avranno inizio alle ore 21.30 e la partecipazione è gratuita.
Il Patti Grillo Quartet è un organico di recente formazione composto dai palermitani Francesco Patti (sax tenore) Marco Grillo (chitarra) e dai due padovani Giulio Campagnolo (organo hammond) ed Enzo Carpentieri (batteria). Il quartetto presenta il progetto Jazz Moods, un repertorio composto da brani originali e altri della tradizione jazzistica, privilegiando in particolar modo le musiche di compositori come Hank Mobley, Thelonious Monk, Benny Golson e Kenny Barron, tra gli altri.
Water Trumpet è il titolo del nuovo album del trombettista Giacomo Tantillo, che si presenta in quartetto con Valerio Rizzo (pianoforte), Giovanni Villafranca (contrabbasso) e Fabrizio Giambanco (batteria). Uscito il 17 dicembre scorso, il disco è il frutto delle esperienze artistiche e umane dell’artista tra la Sicilia e gli studi al Berklee College Of Music di Boston, che ne ha cambiato profondamente l’impostazione musicale. Giacomo Tantillo ha preso parte a numerosi Jazz Festival in Italia e all’estero, tra cui di recente il Toronto Jazz Festival, e ha al suo attivo collaborazioni con artisti di fama internazionale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su