Tu sei qui
Home > Attualità > Comune di Canicattì, bando per individuazione soggetti da adibire allo svolgimento di tirocini formativi e di orientamento volti all’inserimento lavorativo di soggetti beneficiari di REI

Comune di Canicattì, bando per individuazione soggetti da adibire allo svolgimento di tirocini formativi e di orientamento volti all’inserimento lavorativo di soggetti beneficiari di REI

Il Sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, in qualità di presidente del Distretto Socio Sanitario D3, informa che è stato diffuso l’avviso pubblico per la manifestazione d’interesse rivolta ad individuare i soggetti atti a svolgere i tirocini formativi e di orientamento per i soggetti beneficiari di REI, residenti nei Comuni di Canicattì, Campobello di Licata, Naro, Racalmuto, Grotte, Castrofilippo, Camastra, Ravanusa, facenti parte del suddetto Distretto e appartenenti a nuclei familiari presi in carico nella misura SIA/REI prevista dal PON Inclusione.

Al momento dell’avvio del tirocinio i destinatari non devono essere impegnati in altre iniziative di politiche attive per il lavoro.

I progetti di tirocini formativi, proposti per l’inclusione, devono avere una durata non superiore ai sei mesi, salvo motivate esigenze che ne giustificano una durata inferiore, ma non inferiore a quattro mesi. In ogni caso la durata va determinata, coordinata e definita all’interno degli interventi previsti dal Patto d’inclusione. Il numero dei tirocinanti per soggetto ospitante varierà secondo i parametri stabiliti dalle Linee guida regionali in materia di tirocini formativi e di orientamento – Accordo stato – Regioni del 25/05/2017. La sede del progetto sarà determinata dal soggetto ospitante nella proposta progettuale e riportato all’interno del Patto di Accreditamento stipulato con il Comune Capofila.

I tirocini non prevedono l’instaurazione di un rapporto di lavoro tra soggetto attuatore e destinatario. I progetti di tirocini avranno una durata massima di 6 mesi per un impegno di 20 ore settimanali. La durata del tirocinio verrà indicata nel progetto personalizzato, che specificherà altresì ruoli e compiti dei soggetti coinvolti e la misura dell’indennità che il soggetto promotore corrisponderà al beneficiario del tirocinio. Ogni destinatario potrà essere avviato ad un solo percorso di tirocinio. L’indennità di partecipazione sarà erogata direttamente al tirocinante dall’Azienda ospitante, dopo la verifica mensile della tabella delle presenze e secondo i tempi e le modalità inserite nel Patto di Accreditamento.

L’indennità corrisposta non determina in nessun modo la costituzione di un rapporto di lavoro, essendo finalizzata solo a supportare l’esperienza di tirocinio; inoltre, sotto il profilo fiscale, non ha natura di reddito assimilato al reddito di lavoro dipendente; non comporta, in ogni caso, la perdita dello stato di disoccupazione posseduto dal tirocinante; non dà luogo a trattamenti previdenziali e/o assistenziali, a valutazioni o riconoscimenti giuridici ed economici, né a riconoscimenti automatici ai fini previdenziali; non è cumulabile con altri contributi analoghi erogati da terzi.

Potranno presentare la manifestazione di interesse:

  1. Le Aziende/Società/Imprese che operano o intendono operare nel Distretto (Canicattì, Campobello di Licata, Naro, Racalmuto, Grotte, Castrofilippo, Camastra, Ravanusa) con specifica sede operativa;
  2. gli Enti no profit in genere e le Cooperative sociali, ( ivi comprese quelle ai sensi dell’art.381/91)

Le istanze di partecipazione dovranno pervenire all’ufficio di protocollo del Comune di Canicattì in busta chiusa e sigillata, ovvero via PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.canicatti.ag.it improrogabilmente entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 30/09/2019 pena l’esclusione.

All’esterno della busta, ovvero quale oggetto della PEC, contenente l’istanza di partecipazione e la relativa documentazione alla stessa allegata, oltre al mittente dovrà essere apposta la seguente dicitura: “Istanza di partecipazione all’avviso pubblico per la presentazione di manifestazione d’interesse per l’individuazione di soggetti per la realizzazione di tirocini formativi e di orientamento (azione b.1.a) per favorire l’inserimento lavorativo di residenti nei comuni del territorio del DSS n.3, nell’ambito del programma Pon Inclusione”.

“L’obiettivo che ci siamo prefissati – commenta l’assessore alla Politiche Sociali, Antonio Giardina – è quello di favorire l’occupabilità di soggetti che beneficiano o hanno beneficiato della misura SIA-REI, in modo da evitare il rischio di emarginazione sociale e tendere all’inserimento lavorativo per il superamento del disagio psicosociale”

Per le aziende che attivano i tirocini sono previsti voucher per ciascun beneficiario del valore massimo di €.2.880,00, al lordo e onnicomprensivo di tutto.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su