Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, lotta agli incivili.Controlli nelle abitazioni con le forze dell’ordine per vedere chi non ha i mastelli.

Canicattì, lotta agli incivili.Controlli nelle abitazioni con le forze dell’ordine per vedere chi non ha i mastelli.

Ieri ha avuto inizio un controllo mirato a scovare chi ancora non ha ritirato i mastelli per la raccolta differenziata porta a porta.
Lo scopo è quello di individuare i Residenti a Canicattì convinti di poter sfuggire ai propri doveri di contribuenti e a quelli legati ad un corretto conferimento dei rifiuti.
Il lavoro svolto, anche grazie all’ausilio delle forze dell’ordine, ha prodotto i primi risultati importanti.
“Andando casa per casa, bussando porta per porta, sono state pizzicate diverse persone, – dice il sindaco Ettore  Di Ventura- connazionali e non, ai quali sono stati consegnati i mastelli, dopo averli regolamente censiti affinché venga regolarizzata la loro posizione contributiva per la TARI.
Questa attività – aggiunge- continuerà nei prossimi giorni, dobbiamo fare il possibile per stanare tutti coloro i quali stanno facendo soffrire un intera comunità.
È solo l’inizio. Per i dati e le percentuali è presto, ma sarà fatto regolarmente più in là.
Invito tutti coloro i quali ancora non sono stati censiti ad adempiere subito e regolarizzare la propria posizione. Non si può pensare- conclude Di Ventura- di gettare i rifiuti in modo indiscriminato e criminale, in barba alla legge, per evitare di pagare il dovuto a discapito dei cittadini onesti”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su