Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Campobello di Licata > Manutenzione alla condotta del Fanaco. Canicattì, Campobello di Licata e Ravanusa da domani a secco. Previsti disagi

Manutenzione alla condotta del Fanaco. Canicattì, Campobello di Licata e Ravanusa da domani a secco. Previsti disagi

Disagi nell’approvvigionamento idrico a partire da domani  per tre comuni agrigentini. Si tratta di Canicattì, Ravanusa e Campobello di Licata. Il problema è dovuto ad un intervento di manutenzione che dovrà essere effettuato da Siciliacque alla condotta che porta acqua dal Fanaco in questi tre comuni della provincia. Una interruzione, l’ennesima che si verifica in piena estate, con temperature africane e con i tre comuni che registrano un aumento delle presenze per il ritorno nei loro paesi d’origine di tanti emigrati che vivono al nord Italia o in altri paesi all’Estero. A comunicare ieri che si saranno problemi di acqua è stata come sempre Girgenti acque che si occupa delle reti idriche e fognarie a Canicattì, Campobello di Licata e Ravanusa. Questo il comunicato del gestore: “Girgenti Acque, informa che Siciliacque,  ha comunicato che, a partire dalle  8:00 del 30 luglio, interromperà l’esercizio dell’acquedotto Fanaco II° tratto per consentire l’esecuzione di un intervento manutentivo su un manufatto di scarico ubicato lungo l’Acquedotto Madonie Ovest in contrada Masaniello nel comune di Milena. Pertanto sarà interrotta la fornitura idrica nei comuni di Ravanusa, Canicattì e  Campobello di Licata  alimentati dal Fanaco. Si prevede di poter ripristinare le forniture idriche nella stessa giornata. Ciò premesso, le turnazioni, in programma nelle giornate del 30 e 31 luglio nei tre comuni potranno subire limitazione o slittamenti. Di conseguenza,- conclude l’ufficio stampa della società attualmente guidata da commissari- la distribuzione tornerà regolare non appena Siciliacque, avrà ripristinato l’ordinaria fornitura idrica normalizzandosi nel rispetto dei necessari tempi tecnici” Quella di martedì prossimo sarà l’ennesima interruzione di acqua potabile che si registra dall’acquedotto del Fanaco. A farne le spese sono sempre Canicattì, Campobello di Licata e Ravanusa che vengono alimentati direttamente dall’invaso

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su