Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Operazione antidroga “Capolinea”, i nomi degli arrestati

Operazione antidroga “Capolinea”, i nomi degli arrestati

Sei le misure cautelari eseguite dai carabinieri della Compagnia di Licata, nei confronti di due gruppi, uno dei quali costituito da giovani extracomunitari, corrieri che, facevano giungere la droga in pullman da Palermo, e l’altro da licatesi, che si occupavano di smerciare lo stupefacente nelle piazze dello spaccio di Licata (scuole e vicinanze locali movida). L’operazione antidroga, denominata “Capolinea”, è stata coordinata dal sostituto procuratore di Agrigento, Alessandra Russo.

Agli arresti domiciliari, in esecuzione del provvedimento del Gip del Tribunale di Agrigento sono finiti: i licatesi Francesco Casa, e Roberto Gueli, e i due immigrati Touri Adama e Touri Bubbacar. Uno degli indagati è stato sottoposto all’obbligo di dimora, mentre per il sesto è stato previsto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, per la firma.

I particolari dell’operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa, che si tenuta al Comando provinciale Carabinieri di Agrigento. Presente il capitano Francesco Lucarelli, comandante della Compagnia di Licata, e il luogotenente Paolo Calatozzo, comandante della Stazione di Licata.

L’indagine è partita nel settembre del 2016, ed è andata avanti fino alla conclusione del 2018. I pusher avevano individuato negli adolescenti la loro clientela migliore. Molti genitori preoccupati avevano segnalato l’emergenza, con l’altissimo consumo di hashish da parte dei minorenni.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su