Don Ciotti sulla “Strada degli Scrittori”: “Una bestemmia chiedere a Dio di benedire i porti chiusi”

Don Ciotti a Castrofilippo “sulla Strada della Legalità”: “Una bestemmia chiedere a Dio di benedire i porti chiusi” Il fondatore di Libera era presente all’evento promosso dalla Strada degli Scrittori. Ha lungamente parlato di lotta alla mafia e delle imposture dell’antimafia di facciata. Proiettato un video in esclusiva che racconta l’infanzia ...Continua

Canicattì, polizia denuncia coppia di coniugi per ricettazione. Avevano venduto preziosi rubati ad un Compro Oro della città

Gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Canicattì coordinati dal vice questore Cesare Castelli hanno denunciato una coppia di coniugi trentenni residente in città, poiché ritenuti responsabili del reato di ricettazione di oggetti preziosi. A seguito di controlli amministrativi effettuati presso dei compro oro, il personale del Commissariato focalizzava ...Continua

Agrigento, si nascondeva in Svizzera. Scovato e arrestato pusher, che spacciava nel centro storico

Gli investigatori dell’Arma, erano sulle tracce del ricercato, sin dal 23 aprile scorso, quando si era reso irreperibile subito dopo l’emissione di un provvedimento restrittivo, nell'ambito della maxi-operazione antidroga chiamata in codice “Piazza Pulita”. I Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento lo hanno catturato, di rientro dalla Svizzera. In manette ...Continua

San Leone, scontro fra due moto: due feriti

I carabinieri della Compagnia di Agrigento, ieri notte, sono intervenuti lungo il viale delle Dune, a San Leone, dove si sono scontrati due mezzi a due ruote. L’urto ha coinvolto una Honda, guidata da un militare delle Fiamme gialle di 42 anni, e uno scooter Piaggio Liberty, con a bordo ...Continua

Mafia, inchiesta “Icaro”: saranno ridiscusse 9 condanne

Al via il processo di appello, a carico di 9 imputati, coinvolti nella maxi inchiesta antimafia "Icaro", che ha disarticolato le nuove famiglie mafiose dell'Agrigentino, in continua riorganizzazione, dopo le varie operazioni. Nel dettaglio le sentenze in primo grado: Carmelo Bruno (4 anni di reclusione); Antonino Abate (16 anni); Vito ...Continua