Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, veleni sulla revoca di una concessione in sanatoria. La vicenda finisce in Procura.

Canicattì, veleni sulla revoca di una concessione in sanatoria. La vicenda finisce in Procura.

La vicenda della revoca di una concessione in sanatoria finisce in Procura. Un dipendente comunale ha dato mandato ai suoi avvocati per presentare una denuncia–querela nei confronti dell’ingegnere Gioacchino Meli. Secondo il querelante le affermazioni contenute nell’atto di revoca sarebbero false , fatte con abuso di potere e diffamatorie. La denuncia-querela sarà presentata nei prossimi giorni presso la Procura della Repubblica di Agrigento. L’atto, riporta la denuncia-querela, sarebbe stato adottato con l’esclusivo intendo di screditare il dipendente in funzione del concorso per l’attribuzione delle posizioni organizzative. Insomma, per quanto dichiarato dal querelante, al fine di screditare un probabile concorrente all’accesso della posizione organizzativa.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su