Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento, sostituita misura cautelare. Torna libero militare Guardia costiera

Agrigento, sostituita misura cautelare. Torna libero militare Guardia costiera

E’ tornato in libertà Luca Fresco, il 42enne di Agrigento, sottocapo alla Capitaneria di porto – Guardia costiera di Porto Empedocle, arrestato dai suoi stessi colleghi, appartenenti alla sezione di Polizia giudiziaria della Procura della Repubblica, il 29 marzo scorso, con l’accusa di traffico di influenze illecite. Il militare, in cambio di una somma in denaro, prometteva falsamente posti di lavoro e certificazioni.

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari, con quella dell’obbligo di dimora in territorio di Agrigento. Da ricordare che lo stesso giudice, all’epoca, dopo avere convalidato l’arresto, e applicato i domiciliari, aveva riqualificato il reato di traffico di influenze illecite (articolo 346 bis), e non come inizialmente ipotizzato millantato credito e truffa aggravata continuata.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su