Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Barricata in casa per sfuggire ai gabbiani

Barricata in casa per sfuggire ai gabbiani

La presenza di una coppia di gabbiani, che ha nidificato sul terrazzo di casa si è trasformata in un incubo per una signora palermitana, che ormai è “prigioniera” nella propria abitazione. Giusi Scimone, questo il nome della malcapitata protagonista della vicenda, non riesce infatti più a uscire dal suo attico, nella zona di via Pacinotti, a Palermo, perchè ogni volta che tenta di aprire le finestre del terrazzo, viene assalita dai gabbiani, che la puntano scendendo in picchiata sulla sua testa pur di proteggere il nido con i piccoli nati. “Ormai sono barricata in casa – spiega la signora – mi sono rivolta ai Vigili del fuoco, alla Forestale, alla Polizia municipale, anche alla Lipu e all’ Enpa, pensando che almeno uno di loro potesse risolvere il problema, ma nessuno è competente. Lipu ed Enpa mi hanno spiegato che loro proteggono gli animali e non le persone e che bisognerà aspettare almeno quaranta giorni, quando i piccoli impareranno a volare. Solo allora, forse, sarà possibile rimuovere il nido”.

“Non ci risulta che le nostre responsabili di Palermo o il nostro Ufficio Fauna Selvatica siano stati contattati dalla signora di Palermo che lamenta di non poter accedere al terrazzo della propria abitazione a causa di un nido di gabbiani”. Questa la replica dell’Ente Nazionale Protezione Animali alla vicenda della signora di Palermo costretta a barricarsi in casa per la presenza di una coppia di gabbiani che ha nidificato sul suo terrazzo. “Siamo sorpresi da quanto dice la signora, e cioè che l’associazione aiuta gli animali ma non le persone. E’ proprio aiutando gli animali – prosegue l’associazione – che l’Enpa sostiene tantissime cittadini. Nel caso in questione, la residente di Palermo deve avere un po’ di pazienza. I gabbiani, infatti, appartengono alla fauna selvatica, protetta anche come patrimonio indisponibile dello Stato. Quindi il nido non può essere né rimosso né danneggiato dal terrazzo”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su