Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Grotte “pace fiscale” con il Comune : niente sanzioni e pagamento a rate per le tasse arretrate.

Grotte “pace fiscale” con il Comune : niente sanzioni e pagamento a rate per le tasse arretrate.

Il Consiglio Comunale di Grotte ha approvato il regolamento relativo alla definizione agevolata delle controversie tributarie. “Si tratta di un importante strumento – dichiara il sindaco Alfonso Provvidenza – che consentirà ai contribuenti di regolarizzare la loro posizione tributaria nei confronti del Comune di Grotte e definire le situazioni pendenti in contenzioso dall’esito incerto contribuendo al perseguimento della cosiddetta pace fiscale”. Oggetto della definizione agevolata sono le controversie pendenti, in ogni stato e grado del giudizio, compreso quello in Cassazione e anche a seguito di rinvio, il cui ricorso introduttivo sia stato notificato entro la data del 24 ottobre 2018 al Comune quale Ente impositore. Ai fini della definizione delle controversie è possibile definire la controversia col pagamento dei seguenti importi, calcolati sul valore della lite, sulla base delle somme indicate nell’atto impugnato:- 90% del valore della lite, per ricorsi pendenti al primo grado di giudizio;- 40% del valore della lite, nel caso di soccombenza del Comune nel giudizio di primo grado;- 15% del valore della lite, nel caso di soccombenza del Comune nel giudizio di secondo grado; – 5% del valore della lite, nel caso di ricorso pendente presso la Corte di Cassazione. Sono escluse dal pagamento le sanzioni collegate al tributo e gli interessi. Se l’importo dovuto è superiore a mille euro è possibile eseguire il pagamento in forma rateale nella seguente misura: da 1.000 a 10.000 euro10 rate; da 10.000 a 50.000 euro, sono 24 rate; per valori superiori a euro 50.000, sono ammesse 36 rate. Le domande dovranno essere presentate entro il 31 Maggio

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su