Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Spaccio di droga nell’agrigentino, 10 persone rinviate a giudizio

Spaccio di droga nell’agrigentino, 10 persone rinviate a giudizio

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco ha disposto il rinvio a giudizio di 10, dei 12 imputati, dell’inchiesta antidroga “Home Made”, stralciando le altre due posizioni per un difetto di notifica.

Sul banco degli imputati siedono: Agostino Curella, 36 anni, di Licata; Mustapha Fakran, 37 anni, marocchino, residente a Licata; Marco Cavaleri, 33 anni, di Licata; Tommaso Massimiliano Ritrovato, 31 anni, di Licata; Angelo Manganello, 43 anni, di Licata; Angelo Curella, 32 anni, di Licata; Antonio Caruso, 47 anni, di Vittoria; Mohamed Matar Hassan Omar, 32 anni; Domenico Pennisi, 42 anni, di Catania, e Daniele Manuguerra, 32 anni, di Messina.

La prima udienza è fissata davanti al giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Antonio Genna, il 17 luglio prossimo. Gli due imputati, la cui posizione è stata stralciata sono: Marco Ucciardello, 35 anni e Concetta Barbara Alabiso, 32 anni, entrambi di Licata. Tutto risale al dicembre del 2017, quando i Carabinieri, e la Procura, su un giro di spaccio di marijuana.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su