Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Uccide la moglie, poi si costituisce alla polizia

Uccide la moglie, poi si costituisce alla polizia

Un cittadino tunisino, Moncef Naili, 54 anni, ha strangolato la moglie, una donna italiana, Elvira Bruno, di 53 anni, palermitana, e subito dopo ha chiamato il 113 per costituirsi. L’uomo fa il cuoco e vive da anni a Palermo.

L’ennesimo femminicidio è avvenuto nell’abitazione della coppia, che ha due figlie, in via Antonino Pecoraro Lombardo, nel quartiere Zisa, a Palermo.

L’assassino è stato accompagnato in Questura per essere interrogato; le indagini sono condotte dagli investigatori della Squadra Mobile.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su