Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Villaseta, accusato di violenza sessuale su nipote: assolto 42enne agrigentino

Villaseta, accusato di violenza sessuale su nipote: assolto 42enne agrigentino

I giudici del Tribunale di Agrigento (presidente Wilma Angela Mazzara), hanno assolto un quarantaduenne di Agrigento, residente a Villaseta, accusato di violenza sessuale aggravata ai danni della nipote. Il pubblico ministero Paola Vetro, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a sette anni e sei mesi di reclusione. Accolte le richieste dei legali difensori dell’imputato, gli avvocati Angelo Farruggia e Annalisa Russello.

A denunciarlo erano stati i familiari dopo il racconto della nipote, la quale, sosteneva di essere stata violentata dallo zio. L’uomo si è sempre difeso, respingendo le accuse, sostenendo di non avere commesso violenza sessuale: “Lei ci stava ed era consenziente”. I fatti risalgono all’agosto del 2013, quando la ragazza con tutta la famiglia si trovava in villeggiatura a Villaseta.

Sarebbe nata una relazione ‘clandestina’, tra l’adolescente e l’adulto. I primi approcci di nascosto, al quale seguirono rapporti sessuali completi in una casa, e anche in auto. Quando i genitori della ragazza scoprirono la storia sporsero subito querela nei confronti del parente.  E la Procura aprì un fascicolo a carico dell’imputato.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su