Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Violenza sessuale su minore, condannati due agrigentini

Violenza sessuale su minore, condannati due agrigentini

I giudici della Corte d’Appello di Palermo hanno confermato la condanna per violenza sessuale su minore, a carico di Lino Conticello, 49 anni, e Giuseppe Marciante, 39 anni, entrami di Sciacca. A Concitello, in primo grado, erano stati inflitti 6 anni e 6 mesi di reclusione, a Marciante, invece, 5 anni e 6 mesi. L’unica differenza rispetto alla sentenza del Tribunale di Sciacca è che per Conticello è stata esclusa la recidiva, ma la pena non è stata comunque diminuita.

Confermata a carico dei due anche il risarcimento del danno con una provvisionale di 20 mila euro, diventato immediatamente esecutivo. Secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbe stato Conticello, che ha sempre respinto le accuse, ad avere avuto rapporti sessuali con un minore, mentre Marciante avrebbe convinto il giovane a recarsi presso l’abitazione di Conticello.

Quest’ultimo ha ammesso di aver ospitato la  presunta vittima, ma ha dichiarato di essersi limitato a dare la sua ospitalità e che quest’ultimo avrebbe dormito da solo. Conticello era stato arrestato nell’operazione denominata “Pittbull” insieme all’altro indagato, Giuseppe Marciante, che ha fatto luce su un presunto giro di droga nel saccense, ma anche appunto su un presunto episodio di violenza sessuale ai danni di un minore.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su