Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Minacce di morte all’ex compagna, agrigentino resta in carcere

Minacce di morte all’ex compagna, agrigentino resta in carcere

Minacciò di morte l’ex compagna. Il venticinquenne agrigentino Alessandro Rizzo, resta in carcere. Il Tribunale del Riesame di Roma ha rigettato l’istanza che era stata presentata dal legale difensore dell’indagato, l’avvocato Daniele Re.

Il giovane era stato arrestato dai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, e dai loro colleghi della Squadra Mobile di Roma, dopo l’ennesimo messaggio di morte indirizzato con il suo telefonino cellulare all’ex fidanzata, che vive nella Capitale.

Le manette ai polsi scattarono appena Alessandro Risso era sceso dal pullman, partito da Agrigento, e giunto a Roma. Poi espletate le formalità di rito, rinchiuso nel carcere di “Regina Coeli”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su