Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Incendia tre auto e si inventa omicidio, favarese finisce nei guai

Incendia tre auto e si inventa omicidio, favarese finisce nei guai

Disposta la citazione diretta a giudizio, per Giuseppe Antonio Mejri, 24 anni, di origini marocchine, nato ad Agrigento e residente a Favara, accusato di incendio, simulazione di reato, e procurato allarme. Il giovane avrebbe appiccato un incendio a tre autovetture e a un magazzino.

Poi avrebbe telefonato ai centralini di emergenza per annunciare falsamente un omicidio, in altri casi per segnalare risse, scomparse di persone e soggetti in possesso di armi.

Il processo si svolgerà dinnanzi al giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Enzo Ricotta, a partire dall’8 marzo. Il ventiquattrenne è difeso dall’avvocato Monica Malogioglio, mentre la parte civile con l’assistenza dell’avvocato Gianfranco Pilato.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su